Sage e Mathematica, per il vostro agosto matematico

August 31, 2010
By
Sage
Tra i punti di forza di Sage, che nasce nel 2005, possiamo elencare:
  1. Sage è completamente open source
  2. Sage viene fornito di un ottimo tutorial introduttivo
  3. Sage è basato su python, e quindi chi già conosce questo linguaggio si trova enormemente avvantaggiato
  4. Sage ha un’interaccia grafica browser-based, ben fatta
  5. Sage è interoperabile con altri software open e commerciali, come per es Mathematica. E’ addirittura possibile lanciare il motore di Mathematica da Sage!
  6. Sage puo’ essere utilizzato in toto dentro python, includendolo come un package!
  7. Tra le funzioni più interessanti di Sage c’è @interact che consente di modificare al volo i parametri di una funzione in modo interattivo (l’equivalente di Mathematica è Manipulate).
Tra i punti deboli di Sage va indicato:
  1. Sage non sembra brillare particolarmente in velocità, benché una parte dei suoi moduli sia scritta in C.
    Esistono soluzioni per attivare una modalità parallela, ma sembrano ancora embrionali.
  2. Al di la’ del tutorial introduttivo, non abbiamo trovato esempi di lungo respiro. Per esempio una trattazione dei gruppi di Galois che sia anche accessibile al neofita non c’è. Da questo punto di vista, Mathematica ha qui uno dei suoi punti di forza, poiché la sua libreria è più vasta e approfondita.
  3. Poiché Sage è la composizione di più librerie (classica visione alla Unix) il suo funzionamento su sistemi operativi più destruturati (come Windows) può risultare più difficile.
Mathematica
Mathematica è un software commerciale, la cui licenza personal viene ben 300 euro (non consideriamo qui la licenza studenti, che viene la metà)
La versione di prova (Trial) della durata di 15 giorni è paranoica, e impedisce perfino di salvare i notebook. Si tratta dell’equivalente di Microsoft Office nel campo del calcolo matematico.
E’ un software che può essere usato sia a fini didattici che in ambienti di produzione. Tra i suoi punti di forza c’è che è una realtà ben consolitdata poiché viene ufficialmente alla luce nel 1988.
Conclusionimatematico
Mathematica vanta oltre ventidue anni di storia, mentre Sage ne ha “solo” cinque, ma Sage ha saputo capitalizzare l’esperienza di Mathematica e difatti si ispira molto all’interfaccia di quest’ultimo.
L’aspetto più fastidioso di Mathematica è che si tratta di un software chiuso e arroccato un po’ su sé stesso.
Ci sentiamo quindi di consigliarvi di scaricare prima Sage (soprattutto se conoscete Python e se avete un background fisico o matematico forte).
Se invece dovete avvicinarvi per la prima volta alla matematica astratta, allora il prodotto della Wolfram è sicuramente più indicato, anche se più costoso.
Link per approfondire

Tags: , , , , ,

Leave a Reply