Ritorno a Monkey Island e SCUMM

E’ appena uscito “Return to Monkey Island“, una nuova avventura di uno storico franchise, a più di venti anni di distanza dall’ultimo episodio. Se siete dei fan, sapete già tutto, in caso contrario vi suggeriamo di documentarvi e di provarlo su steam o su Nintendo Switch: saranno i 23 euro meglio spesi del mese.

Scrivo queste poche righe anche per ricordavi il motore software dietro a Mokey Island e molti altri titoli di LucasArts: e cioé lo SCUMM:

Script Creation Utility for Maniac Mansion (SCUMM) is a video game engine developed at Lucasfilm Games, later renamed LucasArts, to ease development on their graphic adventure game Maniac Mansion (1987). It was subsequently used as the engine for later LucasArts adventure games.

It falls somewhere between a game engine and a programming language, allowing designers to create locations, items and dialogue sequences without writing code in the language in which the game source code ends up.
[…]

SCUMM è importante perché era multi-piattaforma, e serviva per semplificare il porting dei giochi su un mercato frammentatissimo di console/PC:

SCUMM has been released on these platforms: 3DO, Amiga, Apple II, Atari ST, CDTV, Commodore 64, Fujitsu FM Towns & Marty, Apple Macintosh, Nintendo Entertainment System, DOS, Microsoft Windows, Sega CD (Mega-CD), and TurboGrafx-16/PC Engine.

E’ anche una delle ragioni del perché potete giocare ancora oggi all’originale di Monkey Island sul vostro moderno PC (suggerisco la versione per Amiga, fantastica per quanto riguarda il comparto audio): iniziate guardando come funziona ScummVM e poi procurandovi i file originali del gioco (che va comperato).

Infine, se volete sviluppare nuovi giochi (!) in ScummVM, date un occhio a ScummC e alla pagina dedicata sullo wiki di ScummVM

 

 

This entry was posted in Italian Content and tagged , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.