Expo2015 Last minute Guide

Expo 2015 will close at the end of October. Because I enjoied it a lot, I’d like to give you some advice on Expo, Milan and Italy.expo2015-1

First of all, buy ticket on line and grab a map once in. The Mobile application suck a bit, so I preferred a paper map (I am too much analogic?).

Second, mineral water inside the Expo is sold at 8€/liter. You have one simple solution: find out some water dispenser (they are free!).

Third, eating something is a risky business: for 6 meat ball and a steak I ended up with 54€ bill. A bit too much for a pub-style service. So make a stop at the Coop Future Market: you will enjoy a futuristic supermarket with some decent prices.

Not only Expo: Milan has a big castle and a huge selection of Museums: Brera for pictures, Real palace for international exhibition (two-three at once) and much more. Be sure to look at tourist point after expo exloration!

Also, Como Lake is very close to Milan: it is still good in September, and a nice rest for all your family.

Hurry up and came to expo: you will love it!

Viaggio in California / II

Percorrendo la statale uno da San Francisco a Los Angeles, abbiamo avuto la fortuna di vedere un altro spaccato della California.

Dopo Monterey, siamo arrivati ad una piccola citta’ chiamata Santa Maria. Santa Maria e’ sviluppata in orizzontale invece che in verticale: non ci sono grattacieli ma solo case da uno-due piani.

I motel sono piatti, tutti al piano terra, la citta’ e’ piatta e ripetitiva, un dedalo di strade poco strutturate. La seconda lingua piu’ parlata e’ lo spagnolo. I latinos lavorano nei fast food e come addetti alle pulizie.
Mentre andavamo via, abbiamo visto una serie di persone protestare di fronte alla sede della Chase Bank, con cartelli che facevano riferimento alla crisi finanziaria in atto, certamente piu’ sentita qui che nella ricca San Francisco.

Los Angeles

La riccezza di Los Angeles e’ ambigua:le ville di Beverly Hills sembrano chiuse e sprangate, quasi come se fosse un gigantesco quartiere fantasma. C’e’ un po’ di vita intorno ai negozi di Rodeo Drive, ma si tratta soprattutto di turisti.

Vicino a Rodeo Drive e a Beverly Hills. si dipanano quartieri squallidi, ed anche la stessa Hollywood Boulevard ricorda piu’ una strada di periferia piena di negozi pacottiglia, che vendono costumi, chitarre, trucchi di magia, e vestitini da sexy shop.

Viaggio in California / I

La prima cosa che mi ha colpito della california è il gigantismo. Dalle sequoie giganti alle strade, ai grattaceli è tutto tre volte piú grande di quello che ti aspetti. Temi che l’accoglienza sia fredda ma poi a San Francisco sono tutti gentili e molto alla mano.
Ci sono moltissime regole da rispettare: i fast food possono rifiutarsi di servirti o applicare una maggiorazione del 15% se si è più di cinque persone.
Il jukebox cerca di spillarti mezzo dollaro a canzone, ma è disposto a fartene ascoltare tre se gli dai un dollaro.
Tutto è pragmatico: dai rubinetti delle vasche alle regole stradali, che ti consentono di superare sia destra che a sinistra.