Forse Forse


Mio figlio  ieri sera mi guarda disteso sul lettone e chiede: “Papà ma anche nella tua pancia c’è un bimbo?”
Sto ingrassando….

Domenica mattina

Nel silenzio tombale, il figlio mio si sveglia assonnato, sciabatta verso la sala immersa nella luce mattutina, poi si gira verso di me (che lo seguo in stato semi comatoso) e mi chiede: “Forse forse…forse forse mamma va svegliata…”

E io gli rispondo: “tesoro è l’alba di domenica, sono le 7:00, oggi non si deve nemmeno andar a far spesa, la facciamo dormire un po’ la mamma?…”

“Nooooo, di giorno non si dorme!….”

 

Tu sei piccolo Mattia?
“No, i bambini piccoli vanno al nido” e così facendo unisce il pollice e l’indice per farmi vedere quanto sono piccoli i bambini piccoli
“I bambini piccoli piangono sempre”
E tu sei grande mattia?
“Nooo io non sono grande” e allarga le braccia per fare “grande”.

 

Oggi papà compie quarant’anni, e tu tra pochi giorni ne compi quattro figlio mio. Tuo papà ha dieci volte la tua età. E’ meno preoccupato per il tuo futuro rispetto a quindici anni fa, quando eravamo la barzelletta del mondo (ora siamo un po’ più rispettati, anche se non sapendoci prendere sul serio sembriamo sempre una Nazione di serie B).

Matteo Renzi ha l’età del tuo papà, ed è il primo premier non ottuagenario (oppure non ottuso) che abbiamo da decenni, forse da secoli. In europa Renzi è considerato un furbetto, ed in parte lo è. Ma non è bravo come Berlusconi, per cui ahimé per lui (e fortuna per noi) dovrà impegnarsi parecchio per tracciare un solco nella storia; questo vuol dire che dovrà attuare delle vere riforme sociali, e non potrà occuparsi degli affari suoi come fece un presidente del consiglio di qualche governo fa.

Continue reading “Forse Forse”

Ci sarà un altro C/64?

Ho posseduto sia un Vic20 ed un C/64, come molti della mia generazione, credo.
Il Commore 64 è stato un micro computer commercializzato tra il 1982 e il 1994, dalla Commodore Business Machine (CBM). Il vero salto di qualità con il C/64 me lo fece fare un rivista scovata in un Autogril, chiamata Commodore Computer Club, che parlava praticamente solo del C/64 e aveva una forte connotazione “social”, nel senso che la rubrica della posta era inizialmente molto grande.

Continue reading “Ci sarà un altro C/64?”

Una visione positiva degli ultimi 18 anni di governo italiano

In un precedente articolo abbiamo iniziato a parlare del grande B, e di alcuni errori fatti dalla sinistra.

Darò a questo secondo articolo un taglio differente, iniziando a esporre i lati positivi degli ultimi diciotto anni di lotta politica italiana, confutando il detto “si stava meglio negli anni ’80” oppure “si stava meglio quando si stava peggio”.

Per chi non c’era (o era troppo piccino), ricordo che negli anni ottanta non solo esistevano le tangenti (come ora) ma c’era il Penta-Partito. Tale curiosa idea italiana era basata sulla speranza che un grande partito (la Dc) potesse governare con l’aiuto di altri quattro partiti minori (di cui il PSI, con il 15-18% dei consensi era il più corrotto e pervasivo).

La caratteristica del pentapartito  era che risultava impossibile attribuire meriti o colpe, e alla fine non si capiva quasi nulla. L’Italia era famosa per i governi “balneari”, che per fortuna sono finiti. Ve lo ricordate Goria, disegnato da Forattini senza faccia, per sottolineare il suo scarso carisma?

L’implosione del sistema grazie a Tangentopoli ci ha portato verso un sistema bipolare molto più netto e chiaro. Per cui chi dice che Tangentopoli è stato un male mente sapendo di mentire e probabilmente è pure un pò stronzo. Vediamo perché…

Continue reading “Una visione positiva degli ultimi 18 anni di governo italiano”

Jonny Jella podcast

Come disse un famoso giudice "Il fatto che non se ne parli, non vuol dire che il pizzo sulle arachidi non esista". Per cui, nel giorno del mio trentatreesimo compleanno ho deciso di impegnarmi a fondo in uno scopo sociale e di denuncia.
Sono perciò lieto di presentare il

Jonny Jella Unlimited Podcast 

che fa pan-dan con le mie esibizioni su youtube ed arricchisce la saga del nascente Jonny.

Già ma chi è mr Jella? Difficile farsi un'idea di questo poliedrico personaggio, che è rimasto invischiato nei più oscuri affari degli ultimi 90 anni di Storia d'Italia. Si dice che sia dietro la tratta delle signorine buonasera negli anni'70, e forse nel traffico di angurie di contrabbando da Taranto fino a Berlino…o ancora che sia un agente della CIA…difficile scoprire dove stia la verità. Ho indagato a lungo in europa nell'ultimo anno, in tal senso.

Di certo girano fin troppe voci su di lui, ed e' saggio diffidare di molti testimoni, prezzolati da imprenditori senza scrupoli, che gettano discredito su un cosi' nobile personaggio, robin hood siciliano ed, al contempo, gentiluomo milanese. 

Comunque sia, il podcast puntata zero si occupa di creare un club di sostegno per Jonny, che in fondo è migliore di molti altri.

Per fare questo, vi invitiamo a inviare i vostri commenti:

  • via email a jonnyjella (chiocciolina) objectsroot.com 
  • via SMS al seguente numero:+39 333 53 622 43
    Potete inviare anche ricariche.

I messaggi saranno letti dalla Redazione nella seconda puntata, on air per il 14 Maggio 2007. Partecipate numerosi!

 

Doverosa Avvertenza: se non capisci che questo testo è umoristico, vai subito a vedere una commedia teatrale, e poi riprova. 

Storia d’Italia: la P2

La loggia Propaganda Due, nata già segreta, era stata creata, pare, all’inizio del Novecento, ma sarebbe sempre stata una loggia poco attiva, almeno sino a dopo la Seconda guerra mondiale, quando fu utilizzata per “ospitare” massoni importanti che desideravano restare “coperti”.

Molti giornalisti parlando della P2, ma quasi nessuno spiega esattamente la storia di questa loggia.
Come possono i giovani informarsi, e capire la pericolosita’ insita in questa organizzazione?
Leggendo cio che trovate su

Wiki Pedia Italia alla voce P2.
Buona lettura!