murdoch

Google contro Murdoch: è la guerra delle notizie

Non è la prima volta che seguiamo i tentativi di Mr Murdoch di rendere a pagamento le notizie: leggiamo su Repubblica.it di questi giorni: «Everything is competition», è tutta concorrenza dice Rupert Murdoch, il più grande magnate dell’ informazione, il proprietario di Sky News e Fox, Wall Street Journal e Times, per tacere dell’ indice …

Google contro Murdoch: è la guerra delle notizie Read More »

Slashdot | James Murdoch Criticizes BBC For Providing “Free News”

News Corporation’s James Murdoch says that a ‘dominant’ BBC threatens independent journalism in the UK and that free news on the web provided by the BBC made it ‘incredibly difficult’ for private news organizations to ask people to pay for their news. via Slashdot | James Murdoch Criticizes BBC For Providing “Free News”. It is …

Slashdot | James Murdoch Criticizes BBC For Providing “Free News” Read More »

Murdoch: faremo pagare le notizie online – Corriere della Sera

NEW YORK – La News Corp., gigante delle comunicazioni che fa capo a Rupert Murdoch, potrebbe far pagare l’accesso alle notizie online a partire dalla metà del prossimo anno, ribadendo un’idea che lo stesso Murdoch aveva già annunciato lo scors0 8 maggio. Inoltre News Corp. potrebbe rompere l’alleanza con Amazon sul lettore digitale Kindle, se …

Murdoch: faremo pagare le notizie online – Corriere della Sera Read More »

Telecom troubles

[AGGIORNAMENTO: Le dimissioni di Provera meritano una riflessione piu’ approfondita che faro’ a “bocce ferme”. Mentre gli eventi evolvono, vi consiglio l’articolo di Turani uscito il 16 settembre su Repubblica]

La decisione di Tronchetti Provera di scorporare nuovamente Tim da Telecom italia ha generato un’infuocata polemica in Italia. Vediamo di capire le posizioni, andando oltre la propaganda.

Tronchetti Provera ha deciso di scorporare Tim da Telecom.
Questa azione pare orientata trasformare Telecom in una “media company” e palesa l’intenzione di usare ricavere del denaro da questa operazione.
E’ quindi abbastanza probabile che almeno una parte di Tim verra’ ceduta: si vocifera di accordi con aree vicine alla TV satellitare, ma sono solo illazioni al momento.