oVerDrive

Benvenuti in OverDrive!

Cosa fare nel tuo extra tempo lavorativo? Ecco a voi dieci idee da realizzare nel tuo over time lavorativo:

  1. Fare fotocopie
  2. Rubare le merendine dal distributore
  3. Cercare email interessanti lasciate per errore nelle stampanti
  4. Ciucciare le penne altrui, affinché nessuno osi più usarle e diventino quindi Vostre senza fatica
  5. Fare critica sterile
  6. Fare il solista (nel senso di rifilare sole, fregature agli altri).
  7. Riflettere assorto sull’esistenza
  8. Fare un rilascio in Produzione
  9. Speculare in borsa scommettendo sul rialzo dell’euro a svantaggio del dollaro (o viceversa)
  10. Fare un rilascio in Produzione (di nuovo)
  11. Scrivere articoli su cosa fare nel tuo oVerTime

Kit Lezione 10: Chi mi ha fatto le scarpe?

Ciao mio astuto lettore, lecchino a tempo indeterminato!
Sei quindi giunto su NSC (NonSoloCodice, amico poco avvezzo agli acronimi), poiché ti sei trovato improvvisamente senza commessa, senza cliente e senza mutande?!

E non sai spiegarti come sia potuto succedere solo a te, che sai quanto fa 2 elevato alla 12 e sai tenere a memoria gli indirizzi IPv6 di almeno una dozzina di siti?

Ok, non sai una mazza del tuo lavoro ma con le potenze di due non scherzi…ebbene è probabile che uno più astuto di te ti abbia fatto le scarpe.
E non fa il calzolaio di mestiere, caro il mio picciriddu  spennacchiato.

Sei un derelitto sciocco, e meriteresti di essere punito per la tua leggerezza. Non ti sto nemmeno più vezzeggiando mio scornato lettore, te ne accorgi?.. ma d’altronde non posso lasciarti lì, giusto?

Sbagliato! Ora non conti niente, però magari… insomma la ruota gira, l’economia anche e quindi se ti aiuto poi una mano lava l’altra… avrai qualcosa da barattare, no? A cui consigliare di leggere Gioorgi.com? Un cugino pugliese che mi può regalare delle melanzane?
Uno zio simpatico che mi fa ridere?
Va bene mi fido. Ricordati però che i debiti vanno pagati. Trova qualcosa che abbia senso barattare con la

Lezione 10: “Chi mi ha fatto le scarpe?”.

Ebbene mio fantastico virgulto (con la cugina bona da presentarmi, spero)  come è potuto succederti di cadere così in basso?
In fondo sei un lecchino di prima categoria, sembri lavorare, cambi azienda spesso, elimini i colleghi più brutti e svegli di te…come mai ora ti trovi relegato in un cubicolo e sulla tua busta paga c’è il logo di Alitalia?

Ebbene, ogni tanto il destino cinico e baro se la prende anche con chi lo adula di continuo.

Conosco persone che stanno (quasi) peggio di te mio amico, sappilo. Bhe certo sei messo male, hai anche una brutta cera ma… forse c’è di peggio… tipo avere come capo Calderoli… o lavorare con la DeFilippi e ballare con lei come un idiota….

Ma bando ai sentimentalismi. Devi ritrovare la voglia di vivere, e per farlo, devi usare ancora una volta l’unica cosa che sai fare: niente!
Smetti di lavorare.  Non ritirare più i ticket. Non rispondere al cellulare e non uscire di casa. Non mangiare. Però bevi ogni 24 ore sennò muori. E lavati.
Fai uno sciopero della fame, in sintesi, come farebbe Pannella nei tuoi panni.  Chiama la stampa, e strombazza la tua disperazione. Dì delle frasi prive di senso che contengano parole come “mobbing”, “digità”, “sicurezza sul lavoro”, “diritto alla casa”: sarà facile dire frasi vuote e prive di senso dopo 48 ore di digiuno.
Dimagrisci.
Fai sì che i tuoi datori di lavoro si sentano in colpa, per aver scovato uno così abile a non fare niente.
E che ti promuovano all’italiana (vedi lezioni precedenti).

E dammi il numero di telefono di tua cugina, quella bona. Byeeee

Kit Lezione 9: Prepararsi al disastro

Ciao miei NATI (NeoAssunti a Tempo Indeterminato)!

Se siete giunti alla lezione nove, ci sono solo tre possibilità:

  • Vi piace veramente quello che leggete, e non potete più farne a meno, come dei vampiri drogati
  • Lo state veramente applicando, e quindi siete dei pazzi scatenati.
  • Siete dipendenti Alitalia in erba.

Orbene, esiste la remotissima possibilità che operare mobbing su tutti i colleghi che evidenziano criticità abbia portato l’azienda al collasso. D’altronde andavano eliminati poiché sparare su aziende fallite o semi fallimentari come Alitalia, Ciro, Parmalat, WordOnLine, è facile per gente tecnica brutta priva di cultura economica. Cosa volete che siano cinque o sei fallimenti nel mondo? Poca roba!
Però se vi trovate in un’azienda come quelle sopra elencata… ho detto come eh! Si badi bene che il kit non è in grado di salvarvi se veramente state in una di quelle aziende, a meno di non ripartire dalla lezione 1….
Dicevo se vi trovate in una situazione SIMILE ma MIGLIORE di quella delineata, potreste chiedervi come trovare una soluzione abbordabile, a basso costo, per capire che la nave su cui siede ha scritto “Titanic” sulla fiancata, nella speranza di non chiamarvi DiCaprio…

Ebbene, la tecnica migliore  consiste nel leggere questa lezione del kit! Vediamo….

Comprendere i segni di una apocalisse non è facile. San Giovanni ne scrisse una intorno al 30 d.C. e fino all’anno mille ogni anno sembrava quello buono per vendere tutto, pentirsi e vestirsi di sacco. E guardate dove siamo arrivati con il calendario!
Un disastro è un pò come quelle vecchie sedie a dondolo che avete sfasciato a casa di nonna:va tutto bene finché non sentite uno scricchiolio anomalo… ed è fatto il dispiacere a nonna. Per questo c’è la festa dei nonni.

Per sentire lo scricchiolio dovete ricorrere ai bruti tizi tecnici, vostri colleghi, che inneggiano sempre alle criticità, come delle Cassandre (ma più brutte di Cassandra:  spero difatti che Omero avesse in testa un bella vestale quando pensava a lei…così visto che mi dai brutte notizie almeno mi consolo… ).

E come servirsi dei tecnici visto che ce ne sono così pochi, poiché li avete fatti sparire tutti?
La risposta, come per i problemi complicati è sempre semplice ma non di banale attuazione.
Basta stazionare alla macchinetta del caffé, e bere molto molto caffé. Usate il vostro tempo libero (che è tanto, acciderba!) per stazionare alla macchinetta e sentire i discorsi dei vostri colleghi. Offrite loro da bere e/o bevete con loro, mimetizzatevi, adulateli (ma poco, se non contano niente).
E chiedetegli se conoscono delle aziende simili alla vostra, che cercano persone perché “non so, vorrei cambiare…vorrei crescere…”

L’economia va per compensazioni, così come il mercato del lavoro. Se un’azienda fallisce, poco prima un’altra avrà bisogno di voi, nuovi NATI.

Il mercato si muove di colpo appena c’è un sentore di  fallimento, uno sconquasso. Gli economisti lo sentono prima, come gli anziani l’arrivo dell’inverno. Gli anziani sono più affidabili ma tant’è.
Per cui, riuscirete a fiutare una buona offerta appena l’apocalisse si avvicina. Non è necessario che firmiate il contratto nel mentre. Potete anche passare da un’azienda all’alta ogni cinque o sei anni, a caso e in modo periodico.

Per esempio un’amico mi ha detto che Alitalia impiegherà circa 100 anni a fallire!

C’è tempo (forse)! Buona fortuna!

Kit Lezione 8: Chi rema contro?

Ciao mio giovane virgulto.

Nelle lezioni precedenti hai visto come sfruttare la potente arte della adulazione a tuo vantaggio. Ora sarai sicuramente un mini capetto. Magari sarai stato promosso “all’Italiana”: cioé farai le stesse cose, nello stesso ufficio, ma il tuo capo sarà diverso perché hanno trombato quello sopra di te, e ti hanno messo due BRIT sotto per farti credere importante. I BRIT non costano nulla,  e sono come il prezzemolo.Inoltre se uno è troppo biondo o troppo moro, lo puoi cambiare con un’altro senza sovrapprezzo!

Forse ti hanno fatto capire con strani giri di parole che contengono termini come “sinergia” e  “ottimizzazione” che non stai facendo una beata mazza, e che se continui così potresti incorrere in una pensione felice tra 50 o 60 anni di lecchinaggio acuto.

Ma ecco che un pericolo tuona all’orizzonte! Si chiama “collega-con-senso-di-responsabilità”. Ebbene, tale individuo scurrile e  sagace, tende a sottolineare i problemi  e ad individuarli prima che essi diventino catastrofi aziendali.
Come si sa, quando evidenzi un problema, tu diventi parte integrante di esso.

Questo per semplici ragioni. Seguimi mio stupendo lecchino.
Se lo evidenzi al tuo boss, vuol dire che  lui non te ne aveva parlato prima.
E  qui si aprono tre possibilità:

  • Ci aveva pensato e non è importante. Sei un’incompetente che non si sta occupando delle cose importanti.
  • Non ci aveva pensato. Quindi lui riporterà ammirato questa cosa al suo boss. La cosa può continuare per un pò finché….
  • …Non ci sono altri boss sopra di lui e  non ci aveva pensato.
    Chissenefrega, io sono il capo, faccio quello che mi pare nella mia PMI. Sono un piccolo tiranno nella mia aziendina di 30 anime!
    Stai perdendo tempo! Non sarai mica un mangia pane a tradimento?!…peggio per te, volevo dire 29 anime!

E’ per questa ragione che non devi MAI MAI MAI pensare agli stessi aspetti negativi che il bruto ti ha incautamente confidato.
E bisogna correre ai ripari velocemente, nel giro di una pausa caffé!

Devi cancellare memo, report e finanche la memoria dell’usciere aziendale.
Devi inventare barzellette sconce in cui il bruto finisce sempre nei guai. Se sei bravo puoi anche iniziare un azione di mobbing ad ampio raggio su di lui, ma sempre con il sorriso in faccia. Lui è un tuo amico in fondo, ma…
E’ strano, è laureato…Di più!
E’ pericoloso, ha dei pensieri cattivi.

Pensa che tu debba, chessò attivarti in qualche modo per evitare la catastrofe!
Aiutarlo…in nome di cosa?…Ma siamo impazziti? Siamo arrivati alla lezione otto senza fare mai nulla, senza collaborare con nessuno…che vuoi che possa succedere?!

Non si può mica gettare il panico così, con delle prove!! La vita aziendale è intrisa di politica spicciola, che se ne frega bellamente di te, di me e del bruto! Dobbiamo difenderci da tali pericoli!!

Alitalia è piena di debiti e ancora non è fallita, c’è una magia… non va disturbata la magia con i pensieri cattivi…

… alla prossima miei stupendi adulatori!!