Il governo Monti

Giovedì 17 Novembre 2011 ha prestato giuramento il Governo Monti. Ecco una sintesi.

Tra le personalità di spicco si sottolineano:

  1. Corrado Passara classe 1954, manager puro, ex AD di IntesaSanPaolo, ministro dello Sviluppo e delle Infrastrutture.
  2. Francesco Profumo, classe 1953, lascerà la presidenza del Consiglio nazionale delle Ricerche  per diventare ministro dell’Istruzione
  3. Anna Maria Cancellieri classe 1944, da commissario straordinario al Comune di Parma diventerà ministro dell’Interno.
  4. Alla Salute va Renato Balduzzi, nato a Voghera nel 1955, direttore dell’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (Agenas).
  5. Agli Esteri ed alla Difesa vanno rispettivamente  un ex ambasciatore italiano (Giulio Terzi di Sant’Agata) e  l’attuale presidente del comitato militare della Nato Giampaolo di Paola.

Per i dettagli potete far riferimento alle schede de LaRepubblica e quelle del Corriere.

Notiamo che la squadra è molto compatta, anche più di quella del precedente governo: 17 ministri con l’interim dell’Economia al Presidente del Consiglio.

L’età media è alta, considerando che la maggior parte delle personalità ha più di 60 anni, ma dopo l’esperienza Gelmini (e Carfagna), non possiamo dire che è necessariamente un male.

E’ presto per fare valutazioni di merito, la squadra è completamente tecnica; aggiungo che non avere Giuliano Amato nel governo è un grande plus a mio avviso, sia per l’avanzata età del personaggio, sia per il suo eccessivo conivolgimento negli affari della Prima repubblica: se si tirava dentro Amato, allora anche Giulio Andreotti avrebbe dovuto essere della partita!

Leave a Reply