Introduzione a SQL Server 2008 Express

This entry is part 1 of 1 in the series SQL Server

In questo articolo parleremo di Microsoft SQL Server.

SQL Server nasce inizialmente da uno sforzo congiunto di Microsoft, Sybase and Ashton-Tate che nel 1989 creano tale prodotto avente come target OS/2.

Dopo alcune vicessitudini Microsoft si smarca da Sybase e SQL Server versione 6.0 è la prima versione per Windows NT che non ha più dipendenze di copyright da Sybase.

Continue reading “Introduzione a SQL Server 2008 Express”

Ma in fondo non è reato

E’ veramente tenero il modo in cui i moltepici portavoce del governo tentano la disperata difesa del Brelsuca World. Proprio mentre gli echi della corruzione Bertolaso rimbalzano sullo sfondo, la crisi della società italiana continua, sentiamo difese disperate.

Si è arrivato a dire che il privato è privato, in fondo se una si prostituisce sono affari suoi, la fidanzata è sparita…

lambdaj

How many times have you read or written the same two or three lines of code that frequently seem to go together, and even though they operate on different objects, feel like the same thing? And how often these repetitions involve some sort of collections iteration or more generically manipulation? These repetitions in the code is something that developers eventually learn to filter out and ignore when reading code, once they figure out where the interesting parts are placed. But even if the developers get used to it, it slows them down. Code like that is clearly written for computers to execute, not for developers to read.

lambdaj is designed to easily manipulate collections. Its features are intended to filter, convert, index and aggregate the items of a collection without explicitly iterate on it.

Integrate lambdaj in your software architect toolkit (italian link)

Il nonnetto d’Italia

Più di un anno fa, Veronica Lario dichiarò che Silvio Berlusconi era una persona malata, per la precisione nel settembre del 2009., quando iniziò a circolare la storia del “papi” con una minorenne.

La situazione si è spinta fino a dove siamo ora:

  • una denuncia induzione alla prostituzione di una minorenne
  • una accusa di concussione, cioé di abuso di potere per risolvere l’arresto di una delle sue protette minorenni
  • una denuncia per plagio da parte di Cettolaqualunque

Partiamo da qui per parlare dell’Italia tutta, e spostiamo leggermente il discorso fuori dal brelusca world

Il lavoro per i giovani nel nostro Paese è ormai una chimera. A confermarlo è l’Istat nell’indagine “Noi Italia” del 2011.  I giornali hanno titolato dicendo che i giovani non lavorano, non studiano e non cercano il lavoro: certo se sperano di imbucarsi ai festini di arcore, bisognerà riportarli alla realtà presto.

L’esempio di Marchionne porterà i nostri imprenditori a nuove tentazioni: il governo invece di tenere a bada velleità di retribuzione quartomondiste, lo incoraggia.

La crisi del debito è tutt’altro che archiviata: a dicembre e agli inizi di gennaio «tensioni» sul debito sovrano si sono manifestate «anche in Italia, Spagna e Belgio» (citazione dal Corriere).

Sintetizzando: l’economia non sta per niente bene. Il mercato del lavoro è fermo. La finanza è ridotta male (Intesa fa pagare 40 euro all’anno l’ex conto zero tondo, prima gratuito).
L’istruzione ha appena ricevuto una doccia fredda sotto forma di riduzione dei fondi che tende ad incoraggiare scuole private senza standard di qualità. Lo spacciato tentativo di riforma della giustizia (chiamato il legittimo impedimento) è stato sonoramente bocciato perché anticostituzionale (sorpresa sorpresona). Continue reading “Il nonnetto d’Italia”