Alla fine ne resterà solo una: IKEA

“Papà, papà perché i mobili li fa solo l’Ikea”?

Devi sapere figlio mio che nei tempi bui, esistevano anche altre aziende che producevano mobili, ma poi il papà le ha fatte fallire tutte proprio con questo post.

Prendiamo come “EXEMPLUM” il seguente caso.

Compero un mese fa un lettino per il mio bimbo. Tale lettino recita nel manuale di istruzione “Completamente Made in Italy”.
E si vede, purtroppo. Difatti il manuale è pieno di scritte in 12 lingue. Le prime due figure ti spiegano come attaccare un pezzo di plastica ad una sponda con un martello. Non capisco: a) perché usare due immagini, b) perché non le avevano già consegnate montate, visto quanto piccole erano, c) perché delle guide in PLASTICA vengono montate senza viti ad un supporto portante in legno. A pagina due il manuale con una figura 3D incomprensibile esordisce dicendo di

“Mettere il tondino (D) nel foro (C) facendolo passare per (K) ma non avvitandolo completamente, e lasciandolo circa 50 cm di spazio per il materassino”

Rieplogando:

  • Per le cose completamente inutili vengono fornite 3 immagine. Per le cose più complicate nemmeno una
  • L’impaginatore doveva essere andato in ferie quando hanno scritto tale manuale perché le immagini e il testo sono messe a casaccio, senza un ordine logico decente.
    Il testo pare ubriaco: svigola ora a destra, ora a sinistra,
  • Strano a dirsi, ma l’Ikea riesce a fare manuali senza scritte, ma solo con chiare immagini esplicative.
    La Lego addirittura riesce con la stessa diabolica tecnica a darvi le istruzioni di montaggio di aerei, treni, auto e navi spaziali!!
    Si vede che hanno qualcuno che prova a montarli dai manuali….
  • E’ venuto il momento che l’Italia smetta di produrre cose che non sa più fare tra cui:
    • Televisori a tubo catodico (Brionvega fallita)
    • Scarpe che costano il doppio di quelle cinesi e valgono la metà (Valleverde)
    • Stampanti posticcie (Olivetti che si reinventa produttrice di stampanti!! Fallita)

Per questa ragione figlio mio, c’è solo l’IKEA.

4 Replies to “Alla fine ne resterà solo una: IKEA”

  1. Se per Te acquistare dei mobili di cartone come quelli di Ikea è un vantaggio fai pure ! Ma non credo che si debba prendere ad esempio un manuale mal fatto per scrivere questo post tutto a favore dei democratici manipolatori svedesi ! Anche le istruzioni dei loro mobili, a volte, sono incomprensibili e/o erronee . Ma chiaramente ognuno racconta (e si racconta) la verità che gli fa più comodo ! saluti

    1. Il mio intervento era ovviamente ironico. Quello che intendevo dire è che il successo di Ikea non è immeritato, ma basato su un’attenta organizzazione e un’ottima logistica, unita ad una attenzione ai dettagli non indifferenti.
      I prodotti di cartone lì vendono anche in Italia.
      L’Ikea offre prodotti di diversa robustezza: dal cartone ad elementi migliori.
      Io non ho verità che mi fanno comodo: solo sterili polemiche da evitare.

  2. Forse, e credo ci si dovrebbe aspettarselo da un blogger di professione come lei, avrebbe potuto concepire il post in modo più equilibrato e senza che sembrasse, a meno poi che non lo sia veramente, un intervento tutto pro IKEA, la multinazionale che ha democratizzato il design (sigh !) e vuole bene alla natura ed ai bambini (risigh !). Ritengo di avere fatto notare solo questo ma, per come l’ ha messa, preferisco di gran lunga passare per sterile polemista che non come giornalista a libro paga della multinazionale di turno. Specie se svedese e quindi, come nell’ immaginario collettivo che si è voluto creare, per forza di cose “ambientalista” e “democratica”. Risaluti

    1. Mahurin:

      Forse[…] avrebbe potuto concepire il post in modo più equilibrato e senza che sembrasse […] un intervento tutto pro IKEA, la multinazionale che ha democratizzato il design (sigh !)

      L'intervento era ironico. Se ritieni di avere degli argomenti "anti IKEA", ti prego di esporli sinteticamente rispondendo a questo commento: farò una ricerca e pubblicherò un articolo sull'argomento.

      Per esempio non ritengo che IKEA abbia democratizzato il desgin, sicuramente lo ha un po' appiatito: i prodotti Ikea non mi paiono proprio bellissimi dal punti di vista del design. Io stesso possiedo a casa due lampade della Artemide, e la differenza si vede :)

Leave a Reply