Kit Lezione 4: Come restare lì ma cambiare azienda e avere più soldi

Ciao giovane figlio/a mio/a!

Se hai seguito la lezione 3, sei nel luogo di lavoro (per modo di dire).
Ti sarai  mostrato spigliato & brioso, e avrai anche un certo charm da lecchino (per via dei caffé che offri di continuo).

Ma non puoi abbassare la guardia proprio ora! Difatti all’orizzonte c’è un rischio: si chiama scrittura del codice. Per evitare di fare figuraccie, inizia ad imitiare quello che fanno i tuoi colleghi (se non ne hai, passa alla lezione di emergenza numero 5: “Cosa fare  se sei solo”). Un tecnica tipica si chiama Copia&Incolla. Copia e incolla codice scritto da altri sulle tue classi, e modificalo finché non compila. Spia quello che fanno, le frasi che dicono. Lamentati se non funziona qualcosa, anche se non c’entra nulla con il tuo lavoro.

L’informatica italiana è piena di lavori ripetitivi, e così facendo hai buone probabilità di mettere in piedi una accozzaglia che sembra funzionare, e farai sicuramente felice il tuo committente.

Ho personalmente conosciuto più di un individuo che faceva così, ed è andato avanti per mesi!! Lo hanno addirittura “promosso” sbattendolo in provincia, faceva tre ore di treno per arrivare dal cliente, ma nessuno si è mai lamentato, tranne lui.
Ma ovviamente lamentarsi fa parte della tattica!

E continuavano anche a pagarlo, benché il suo contributo fosse pari a quello di uno zappatore in un campo di tastiere. Rimango sempre estasiato da queste individualità in grado di opporsi con garbo e opportunismo al sistema di qualità aziendale. Hanno un  fascino diabolico, mutuato dalle loro capacità di copiare unita ad un mix di fancazzismo naif.
Impara da loro, o giovine!

Leave a Reply